Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pechino

Cooperazione economica

 

Cooperazione economica

I rapporti commerciali tra Italia e Cina si fondano un interscambio annuo di circa 35 miliardi di Euro. La bilancia commerciale bilaterale presenta uno squilibrio a sfavore dell’Italia, che è andato crescendo in termini strutturali negli ultimi 15 anni. Obiettivo condiviso tra le Parti è quello di riequilibrare tale asimmetria.

 

Le esportazioni italiane in Cina sono principalmente trainate da macchinari, strumentazione, autovetture, abbigliamento, farmaceutici e agroalimentare.

Durante la visita in Cina nel giugno 2014 del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, i due Primi Ministri hanno adottato un Piano d’azione triennale economico, commerciale e finanziario a valere sul 2014-16. I Governi di Italia e Cina dispongono oggi di un’agenda centrata sulle priorità dei due sistemi economici. Le tecnologie verdi, l’agroalimentare e la sicurezza alimentare, l’urbanizzazione sostenibile, i servizi sanitari e il settore aerospaziale sono ambiti su cui Italia e Cina possono lavorare con la consapevolezza di una perfetta complementarità tra le capacità tecnologiche e industriali italiane e le esigenze dello straordinario sviluppo cinese.

Per quanto riguarda gli investimenti, gli stock di IDE italiani in Cina superano i 12 miliardi di Euro.

Il Comitato Governativo Italia-Cina – principale strumento del Partenariato Strategico bilaterale – funge da cabina di regia del dialogo bilaterale. All'interno della Commissione mista economico-commerciale, inoltre, i rappresentanti dei due Paesi discutono questioni quali l'accesso al mercato, la tutela della proprietà intellettuale e il rafforzamento dell'interscambio e degli investimenti reciproci.

I due Paesi si sono altresì dotati di un Business Forum (inaugurato a Pechino dai due Capi di Governo nel giugno 2014 e rilanciato all'inizio del 2016), una piattaforma d’interazione innovativa dal potenziale enorme. Gli imprenditori italiani e cinesi hanno a disposizione un foro permanente che si affianca al dialogo intergovernativo, per facilitare scambi d’informazioni, conoscenze, proposte industriali e d’investimento, ivi compresa partnership stragiche anche si mercati terzi.

L’Ufficio Economico e Commerciale dell’Ambasciata a Pechino coordina le attività di promozione economica nella Repubblica Popolare Cinese e assiste le imprese italiane operative in Cina o alla Cina interessate.

Fare affari in Cina

Si raccomanda di consultare il sito Infomercati Esteri.

Per informazioni generali sul mercato cinese, sulla normativa locale (ivi inclusi adempimenti fiscali, elementi di diritto del lavoro e societario), si raccomanda di consultare:

Avviso segnalazioni frodi e truffe via internet

Guide operative in italiano per fare affari in Cina

Guide ed informazioni utili per la protezione della proprietà intellettuale in Cina.
Consulta: http://www.china-iprhelpdesk.eu/it

Avviso segnalazioni frodi e truffe via internet

Fare affari in Italia

Se siete interessati a fare affari in Italia, suggeriamo di consultare:

Principali trattati ed accordi bilaterali

  • Accordo per la promozione e la reciproca protezione degli investimenti, con protocollo (firma 28/01/1985)
  • Accordo per evitare le doppie imposizioni e per prevenire le evasioni fiscali in materia di imposte sul reddito, con protocollo addizionale (firma 31/10/1986)
  • Trattato tra la repubblica italiana e la repubblica popolare di cina per l'assistenza giudiziaria in materia civile (firma 20/05/1991)
  • Accordo di cooperazione in materia di lotta alla criminalità (firma 04/04/2001)
  • Accordo di coproduzione cinematografica, con nota di interpretazione dell'articolo 10 fatta il 19 marzo 2008 e il 10 aprile 2008 (firma 04/12/2004)
  • Accordo sul reciproco riconoscimento dei titoli attestanti studi universitari o di livello universitario rilasciati nella repubblica italiana e nella repubblica popolare cinese, con allegati (firma 04/07/2005)
  • Trattato in materia di reciproca assistenza giudiziaria penale (firma 07/10/2010)
  • Trattato di estradizione tra la repubblica italiana e la repubblica popolare cinese (firma 07/10/2010)

Per l’elenco completo degli accordi bilaterali tra Italia e Cina, si prega di consultare l’Archivio dei Trattati Internazionali Online (a cura del Servizio per gli affari giuridici, del contenzioso diplomatico e dei trattati del MAECI): http://itra.esteri.it

Registroimprese.it, il sito dove poter acquisire tutte le informazioni sulle imprese italiane ed europee.


Il portale www.registroimprese.it  permette di accedere via web al contenuto del Registro delle Imprese, il registro pubblico che assicura un sistema organico di pubblicità legale delle imprese italiane ed europee. Il portale, gestito dalla società del sistema camerale Infocamere, raccoglie anche il nutrito ed aggiornato patrimonio informativo del Registro Protesti, della banca dati Brevetti e Marchi e dei Registri delle Imprese degli altri Paesi UE. Attraverso il sito l’utente può anche inviare e depositare le pratiche e gli atti concernenti la vita delle imprese italiane.

Le informazioni fondamentali sono disponibili in via gratuita, mentre l’accesso ad informazioni di dettaglio è subordinato ad un’iscrizione annuale a pagamento. Dal mese di ottobre 2014, i dati contenuti nel Registro e riportati nel portale sono stati tradotti in inglese.


58