Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pechino

Incontro del Ministro Lorenzin con il Vice Ministro dell’agricoltura cinese, Yu Kangzhen

Data:

30/01/2016


Incontro del Ministro Lorenzin con il Vice Ministro dell’agricoltura cinese, Yu Kangzhen

Incontro del Ministro Lorenzin con il Vice Ministro dell’agricoltura cinese, Yu Kangzhen (29 gennaio 2016)

Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin ha incontrato oggi il Vice Ministro dell’Agricoltura cinese Yu Kangzhen. Il Ministro Lorenzin ha discusso con il suo interlocutore dell’approccio italiano One Health alle tematiche di sicurezza alimentare, di collaborazione bilaterale, di sanità animale e di dossier settoriali relativi all’export italiano di prodotti alimentari di origine animale.

Nella parte finale della mattinata l’On. Ministro ha poi incontrato il Presidente della China Food and Drug Administration, Ministro Bi Jingquan. Priorità e modalità di attuazione del Memorandum d’Intesa e del Plan of Action sottoscritti tra le Amministrazioni nei settori della sicurezza alimentare e dei dispositivi medici e la definizione del prossimo dialogo sino-italiano sulla sicurezza alimentare, sono stati discussi nel corso dell’incontro.

 

Incontri istituzionali del Ministro Lorenzin (28 gennaio 2016)

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha oggi incontrato il Presidente di AQSIQ (Amministrazione Generale per la supervisione della qualità, l’ispezione e la quarantena della Repubblica Popolare Cinese), Min. Zhi Shuping. I due Ministri hanno discusso della collaborazione bilaterale per poi concretarsi su alcuni dossier specifici relativi alle carni suine e bovine italiane e agli ovoprodotti. Hanno parlato inoltre della missione ispettiva degli esperti cinesi agli stabilimenti suinicoli della macroregione dell’Italia settentrionale. Al termine dei colloqui i due Ministri hanno firmato una Lettera di Intenti con l’obiettivo di rafforzare la collaborazione bilaterale, in particolar modo nel settore della sicurezza alimentare e nutrizionale.

L’On. Ministro ha inoltre sottoscritto con il Presidente di AQSIQ due documenti strategici per il settore agroalimentare italiano: il Protocollo sugli agrumi e il Memorandum of Understanding sull’olio d’oliva. Il Protocollo garantirà l’accesso al mercato cinese degli agrumi freschi italiani, un risultato importante che arriva dopo anni di negoziati. Il MoU mira a migliorare la protezione del consumatore e a stabilire un canale per lo scambio di informazioni in materia di esportazione dell’olio di oliva e prevede la disponibilità italiana a offrire moduli di formazione per gli operatori cinesi del settore. I due documenti contribuiranno concretamente a raggiungere l’obiettivo che si è posto il Governo di portare le esportazioni dell’agroalimentare italiano nel mondo alla soglia dei 50 miliardi di euro.

L’On. Ministro ha subito dopo incontrato la sua omologa Li Bin, a capo della Commissione della Salute e della Pianificazione Familiare. I due Ministri nel corso del colloquio hanno fatto il punto sulla collaborazione in campo medico, farmaceutico e nutrizionale, nel settore della formazione del personale medico e manageriale, nonché su possibili progetti pilota da realizzare in Cina.

Al termine dell’incontro i due Ministri hanno firmato il Piano d’Azione sulla cooperazione sanitaria per il trienni 2016-2018. Il documento definisce le aree prioritarie della collaborazione bilaterale indicando tra le altre: la riforma dell’assistenza sanitaria; le misure per l’acquisto di farmaci; la medicina preventiva; i servizi medici di assistenza agli anziani; la riabilitazione; la terapia del tumore; la medicina tradizionale cinese; la ricerca congiunta preclinica e clinica; lo scambio e la formazione di manager e professionisti medici.

 

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin inaugura il seminario italo-cinese sulla sanità e servizi sanitari (28 gennaio 2016)

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha inaugurato oggi il seminario sulla collaborazione italo-cinese nel settore della sanità e dei servizi sanitari. Al centro dell’appuntamento uno degli aspetti più rilevanti per chi si occupa di sanità pubblica: “come poter organizzare servizi sanitari, capillari, accessibili, omogenei sul territorio, efficaci, ricettivi delle innovazioni derivanti da ricerca e sviluppo, ed al tempo stesso sostenibili dal punto di vista economico”, così l’On. Ministro ha aperto il suo intervento.

La collaborazione bilaterale nel settore si pone l’obiettivo di unire “i migliori elementi delle nostre rispettive tradizioni, in campo medico e di comportamenti salutari, con la ricerca, lo studio e l’utilizzo di materiali e metodiche innovativi”, ha concluso l’On. Ministro.

Dopo gli interventi di apertura sono stati sottoscritti quattro documenti. La regione Emilia Romagna ha siglato una dichiarazione congiunta con il Centro per lo Sviluppo delle Risorse Umane nel Settore Sanitario della Commissione per la Salute e la Pianificazione Familiare nel campo della formazione. La Camera di Commercio Italiana in Cina ha firmato con il Beijing Weirenweiye International Medicine Research Center un accordo quadro per la formazione del personale medico dirigenziale e, con il Centro nazionale di cooperazione e scambi nel settore sanitario della Commissione della Salute e della Pianificazione Familiare, un accordo di collaborazione per la realizzazione di progetti di prevenzione del cancro al fegato. Entrambi gli accordi firmati dalla Camera di Commercio saranno resi operativi dalla società Bracco Sine Pharmaceutical Corp. Ltd.
La società Dedalus SPA- Healthcare Systems Group ha sottoscritto con la Contea Autonoma di Qiongzhong un Memorandum of Understanding per la fornitura di sistemi informatici per gli ospedali della contea.

Il sistema sanitario nazionale italiano, la riforma del sistema sanitario cinese, il rapporto tra il governo e le regioni nel sistema nazionale italiano e la formazione dei medici sono solo alcuni dei temi discussi nel corso del seminario, cui hanno partecipato oltre un centinaio di operatori del settore italiani e cinesi.

Con il seminario di oggi l'Italia ha presentato il suo sistema sanitario, primo in Europa e tra i più efficienti al mondo. Un'eccellenza del nostro Paese che ha una grande tradizione e storia ma che è anche leader nel settore dell'innovazione.

 

lorenzin beijing

 


571