Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pechino

INVITO AD OFFRIRE PER I SERVIZI DI SUPPORTO ALL’UFFICIO CONSOLARE A PECHINO, E RELATIVA UTENZA, PER IL RILASCIO DEI VISTI D’INGRESSO IN ITALIA DALLA MONGOLIA.

Data:

06/12/2011


INVITO AD OFFRIRE PER I SERVIZI DI SUPPORTO ALL’UFFICIO CONSOLARE A PECHINO, E RELATIVA UTENZA, PER IL RILASCIO DEI VISTI D’INGRESSO IN ITALIA DALLA MONGOLIA.

Ambasciata d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese e Mongolia

Indirizzo: Via  San Li Tun Dong Er Jie, 2 - 100600 Beijing

Prestazioni richieste:
a) Attività di informazione sui visti e sul loro rilascio su tutto il territorio della Mongolia
b) Fissazione di appuntamenti presso l’Ufficio
c) Raccolta della documentazione relativa a richieste di visto e sua trasmissione all’Ufficio competente
d) Inserimento di dati relativi ad una richiesta di visto in una banca dati informatizzata
e) Acquisizione di dati biometrici dei richiedenti un visto
f) Restituzione ai richiedenti dei passaporti su cui è stato apposto il visto
g) Incasso di diritti e tariffe

Durata del servizio: due anni rinnovabili a quattro;

Entità presunta: circa  400 ogni anno.

Pagamento: diretto da parte dell’utenza.

E’ ammessa la partecipazione di operatori economici purchè iscritti alla locale CCIAA o organismo equivalente, che non siano in situazioni di reciproco controllo con altri concorrenti, che non siano in fallimento, amministrazione controllata, liquidazione o altre forme di limitazione nella disposizione dei propri diritti, in regola con la normativa locale in materia di esercizio di impresa (imposte, contributi previdenziali, autorizzazioni amministrative, assenza di sanzioni penali connesse all’attività imprenditoriale a carico degli amministratori e direttori tecnici, sanzioni amministrative nei confronti dell’impresa).

Nel selezionare l’offerta più vantaggiosa, l’Ambasciata verifica la solvibilità e l’affidabilità dell’impresa, comprese le licenze necessarie, l’iscrizione al registro delle imprese, lo statuto e i contratti bancari, e si assicura che non intervengano conflitti di interesse. A tal fine, l’Ambasciata si riserva la possibilità di richiedere curricula, certificazioni di qualità e referenze bancarie.

Termine di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione: 20 dicembre 2011.

L’Ambasciata si riserva di appaltare o meno i servizi in presenza di un sol concorrente, di non ritenere congrue le offerte presentate, nonchè di annullare o revocare la procedura di gara in ogni fase.

I requisiti di partecipazione dovranno essere dichiarati all’atto della presentazione della domanda di partecipazione mediante autocertificazione resa dal rappresentante legale dell’impresa concorrente, ed autenticata o dal locale pubblico ufficiale, o allegando la fotocopia di un documento d’identità (attualmente valido) recante la firma del sottoscrittore.


345