This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
ambasciata_pechino

Avviso - Sussidi in favore di studenti di cittadinanza cinese

Date:

04/10/2015


Avviso - Sussidi in favore di studenti di cittadinanza cinese

A partire da martedi’ 7 aprile 2015 si attiva la procedura relativa ai documenti per i sussidi per gli studenti cinesi. NOTA BENE: gli studenti del contigente estivo 2015-2016 potranno presentare i documenti solo quando avranno ottenuto i necessari visti di studio/immatricolazione per l’universita’.
I documenti necessari sono:

  1. Atto Notarile di Parentela
    • Nell’atto notarile attestante la parentela, il richiedente dovra’ riportare il numero del proprio passaporto (non più quello della carta d’identità);
    • In caso di divorzio dei genitori, il richiedente dovra’ presentare l’atto notarile del certificato di divorzio o dell’atto giudiziale di divorzio che attesta il diritto di custodia dei figli (non si accetta l’atto notarile dell’accordo di divorzio);
    • In caso di genitore defunto, cio’ dovra’ essere dichiarato nell’atto notarile di parentela, non sara’ necessario presentare il certificato di morte del genitore.
  2. Atto Notarile del Certificato della Proprietà Immobiliare
    A. In caso di proprietà immobiliari della famiglia del richiedente, il richiedente dovra’ presentare atto notarile del certificato di proprietà immobiliare.
    B. Nel caso in cui la famiglia del richiedente non sia in possesso di proprietà immobiliari: il richiedente dovra’ presentare atto notarile della cosiddetta “Wufang Zhengming” (dichiarazione di non-possesso di proprietà immobiliari). Tale dichiarazione va rilasciata dall’Ufficio Amministrativo delle Proprietà Immobiliari Locali a livello comunale, e deve includere l’indicazione di non-possesso relativamente a tutti i membri della famiglia.
    Essa deve recare il timbro dall’Ufficio Amministrativo delle Proprietà Immobiliari Locali, nonche’ la sottoscrizione del responsabile ed un recapito telefonico fisso dell’Ufficio.
    • Si prega di presentare un’unica dichiarazione contenente le informazioni di tutti i membri
                della famiglia (salvo il caso in cui l’autorita’ cinese preveda diversamente).
    • L’atto notarile del contratto di affitto non è tra i documenti richiesti, pertanto non si dovra’ presentarlo.
  3. Atto Notarile relativo ai redditi dei genitori
    A. In caso di genitore/i con impiego: il richiedente dovra’ presentare atto notarile del certificato di reddito. Tale certificato va rilasciato rispettando rigorosamente il modello di certificato di reddito predisposto da questa Ambasciata, e va stampato su carta intestata del datore di lavoro.
    • A tale atto notarile va allegata una dichiarazione fiscale in originale (non occorre         presentarla sotto forma di atto notarile) rilasciata dall’Ufficio Fiscale Locale (nel caso i genitori non abbiano mai pagato tasse sul reddito, il richiedente dovra’ comunque presentare questa dichiarazione fiscale ove l’importo della tassa risulti pari a zero).
    • Tale dichiarazione deve recare il timbro dell’Ufficio Fiscale Locale, nonche’ la sottoscrizione del responsabile ed un recapito telefonico fisso dell’Ufficio.
    B. In caso di genitore/i in pensione: il richiedente dovra’ presentare atto notarile del certificato attestante l’importo percepito come pensione.
    • Tale certificato dovra’ essere rilasciato dall’Ufficio di Assistenza Sociale e dovra’ recare il timbro, nonche’ la sottoscrizione del responsabile ed un recapito telefonico fisso dell’Ufficio.
    • A tale atto notarile va allegata la distinta bancaria delle transazioni in originale ove risulti l’effettivo accredito della pensione (non occorre presentarla sotto forma di atto notarile).
    C. In caso di genitore/i senza impiego: il richiedente dovra’ presentare atto notarile del certificato di disoccupazione, ove siano riportate le informazioni relative alle verifiche annuali e all’indennità.
    • Laddove sul certificato risulti che il titolare e’ occupato come libero professionista e quindi non piu’ disoccupato, ci si dovra’ attenere alle indicazioni sub 3.A.

In caso di divorzio dei genitori, il richiedente dovra’ presentare solamente il documento relativo al genitore che assume la custodia del figlio/a.


NOTA BENE
I. Tutti i documenti devono essere consegnati a questa Ambasciata DIRETTAMENTE TRAMITE il Ministero degli Affari Esteri cinese (e non presentandosi personalmente allo sportello), congiuntamente con copia del passaporto, del visto ed eventualmente del permesso di soggiorno validi.
II. Negli atti notarili di cui ai punti 2 e 3 dovra’ comparire la dicitura “il documento originale è autentico”.
III. I documenti di cui ai punti 1), 2) e 3) per ogni richiedente dovranno essere consegnati congiuntamente, non saranno accettati singolarmente.
IV. Tutti i documenti dovranno essere presentati in lingua italiana. Sara’ cura del richiedente assicurarsi della correttezza della traduzione: laddove questa non sia sufficientemente accurata, questa Ambasciata si riserva il diritto di non procedere e rimandare indietro i documenti. Non saranno accettati inoltre documenti con la dicitura “la traduzione è corrispondente al documento originale” apposta dall’agenzia di traduzione.
V. Questa Ambasciata si riserva il diritto di richiedere ulteriori documenti ad integrazione, per approfondire il processo di verifica.
VI. I recapiti telefonici relativi agli Uffici che rilasciano i certificati dovranno necessariamente riferirsi a linee fisse, eventuali recapiti di telefonia mobile non saranno presi in considerazione.
VII. Questa Ambasciata e’ competente per le municipalita’ di Pechino e Tianjin e per le seguenti province: Heilongjiang, Jilin, Liaoning, Hebei, Henan, Shandong, Shanxi, Shannxi, Ningxia, Gansu, Nei Mongol, Xinjiang, Hubei, Qinghai e Xizang. Coloro che risiedono in altre province o municipalita’ dovranno rivolgersi al Consolato competente (Shanghai, Chongqing, Canton, Hong Kong).
VIII. Considerato l’ingente volume dei documenti trattati da questa Ambasciata, si prega di voler tempestivamente consegnare i documenti necessari, per evitare ritardi nell’erogazione dei servizi richiesti.
IX. In caso di smarrimento non e’ prevista la possibilita’ di recuperare le pratiche da parte di questa Ambasciata e sara’ pertanto necessario presentare nuovamente domanda. I richiedenti sono pertanto pregati di conservare con cura i propri documenti.


FAC-SIMILE CERTIFICATO REDDITO

MODULO PER LA DOMANDA DI LEGALIZZAZIONE DEI SUSSIDI ALL’AMBASCIATA D’ITALIA A PECHINO


441