Teatro La Scala

Le attivita' della Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del Ministero degli Esteri

Cooperazione internazionale bilaterale nei campi della ricerca e dell'innovazione tecnologica.
La cooperazione internazionale bilaterale nei campi della ricerca e dell’innovazione tecnologica contribuisce a rafforzare le attività a sostegno del sistema scientifico e tecnologico italiano all’estero.

Il 3 settembre 2009 e' stato Pubblicato sul Sito del Ministero Affari Esteri, Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale, il Bando per la raccolta di progetti di mobilità e per la segnalazione preliminare di iniziative di grande rilevanza nell'ambito del Programma Esecutivo di Collaborazione Culturale tra Italia e Cina per gli anni 2010-2012. Scadenza: 30 settembre 2009.

Nel dicembre 2008 era stato pubblicato sul sito del Ministero degli Affari Esteri il bando annuale per la raccolta di richieste di contributo per incentivare progetti di ricerca di base e tecnologica presenti nei vigenti Protocolli esecutivi di attuazione di Accordi bilaterali di cooperazione scientifica e tecnologica.

Contributi assegnati per l'anno 2008 ai sensi della Legge 401/90.
Contributi assegnati per l'anno 2009 ai sensi della Legge 401/90.

Il 23 novembre 2009 e' stato firmato alla Farnesina il Programma di collaborazione scientifica e tecnologica fra Italia e Cina per gli anni 2010-2012, nell'ambito della riunione della XIII Commissione Mista Italia-Cina, alla presenza del Sottosegretario agli Esteri, Stefania Craxi, e del Vice Ministro cinese per la Scienza e Tecnologia, Du Zhanyuan.

Missioni archeologiche, antropologiche, etnologiche italiane all'estero.
La Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale sostiene da molti anni missioni archeologiche, antropologiche e etnologiche italiane all'estero.

Contributi assegnati per il 2009.

Collaborazione Interuniversitaria
Il Ministero degli Affari Esteri contribuisce all’internazionalizzazione del sistema universitario attraverso:

  • convenzioni e progetti specifici (vedi ad esempio Rete universitaria UNIADRION);
  • finanziamento della mobilità dei ricercatori nell’ambito di progetti inseriti in programmi bilaterali intergovernativi (vedi Accordi e programmi culturali, scientifici e tecnologici);
  • assegnazione di borse di studio per studi universitari e post-universitari;
  • assegnazione di contributi per iniziative scientifiche e tecnologiche di particolare rilevanza inserite in programmi bilaterali intergovernativi (vedi Cooperazione Scientifica e Tecnologica ).

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca (MIUR).
Lo strumento principale utilizzato per finanziare progetti di ricerca bilaterali e' costituito dal Fondo per gli Investimenti della Ricerca di Base (FIRB) .
In attuazione del Memorandum of Understanding MIUR - MOST del 4 luglio 2005, il 25 ottobre 2007 il MIUR ha pubblicato un Avviso relativo alla presentazione di progetti di ricerca congiunti Italia-Cina (a valere sui fondi FIRB) per i settori dell'energia, dell'ambiente, dello spazio, dei beni culturali e della medicina tradizionale cinese.
E' attualmente in corso di completamento la procedura che condurra' alla scelta da parte del MIUR e del MOST dei progetti che saranno co-finanziati.

Unione europea.
EEC-China Trade and Economic Cooperation Agreement (1985). Under this agreement the EEC and China grant each other most-favoured nation status. The objectives are chiefly trade-related: promoting and stepping up trade; increasing economic cooperation and encouraging investment

According to the "Agreement for Scientific and Technological Cooperation between the Government of the People's Republic of China and the European Community" (1998, 2004), the European Community opens all the activities of research, technological development and demonstration in the First Activity of the Framework Program under Article 130g of the Treaty establishing the European Community for the Chinese participation, and the Ministry of Science and Technology of the People's Republic of China opens the National Basic Research Program for the European participation. This implementation regulation is established to encourage and promote the cooperation between the Chinese and the European scientists under the framework of National Basic Research Program.

Il Science and Technology Fellowship Programme China
Il 6 agosto 2009 La Commissione europea ha pubblicato il Call for Proposals for the Second Edition of the Science and Technology Fellowship Programme China (STF2 China). Il programma prevede 30 borse di studio biennali per la Cina in favore di giovani ricercatori europei. La scadenza delle domande e' fissata per il 29 ottobre 2009.

La Delegazione della Commissione europea in Cina. Scienza, Tecnologia, Ambiente ed Energia.
Research, Environment and Energy are three intertwined areas which will play an essential role in the shaping of future EU-China relations. China and Europe have a long-standing and fruitful cooperation in the area of Science & Technology, through the signing of a cooperation agreement in 1998. More recently, China's government has announced its will to transform China into an innovation-based economy and important financial resources have already been allocated to this effort along the last years, positioning China's national expenditure in R&D second in the world. Meanwhile, the EU has become the first world scientific power in terms of scientific publications. Therefore, EU-China Science & Technology cooperation is today a matter of common interest. Environment is currently becoming one of the forefront dialogues in EU-China relationships, thanks to the new importance the Chinese authorities are giving to environmental aspects in China’s future development model. Due to the political lead the Commission has taken in this area on the international arena, Beijing clearly sees in the European Union a strong and reliable partner for achieving a sustainable development. Finally, the area of Energy cooperation has been up in the political agenda of both the EU and China for some years now. China faces phenomenal challenges to cope with a booming energy demand and coal, one of the most polluting energy sources, plays a major role in its strategy. Beijing is also conscious of the importance to develop a more environment-friendly energy mix and regards the European Union as a privileged partner, one which is sharing the same concerns and facing similar problems.

La Delegazione della Commissione europea in Cina. Information Society & Media.

I progetti della Commissione europea con Cina e Mongolia.

Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE)
Il 16 maggio 2007 il Consiglio dell'OCSE ha adottato la Resolution on Enlargement and Enhanced Engagement con cui invita il Segretario generale dell'OCSE a rafforzare la cooperazione con il Brasile, Cina, India, Indonesia e Sud Africa in vista di un'eventuale adesione.
A partire dal 1993, e poi con maggiore intesita dal 1999, l'OCSE ha pubblicato numerosi documenti sulla Cina, molti dei quali dedicati a settori della scienza e della tecnologia.